È già passato un quarto di secolo, da quando Vivienne Westwood, lanciò sul mercato la sua prima collezione di abiti da sposa. Tutto è iniziato nel 1962, quando la designer inglese disegna l’abito per il suo primo matrimonio. Dopo 25 anni di collezioni e abiti dall’inconfondibile stile Vivienne Westwood è pronta a stupirci ancora una volta con le collezioni bridal Made–to-Order 2021 e Couture 2021.

Designer inglese, 79 anni, Vivienne Westwood ha contribuito negli anni 70 a fondare il movimento punk con l’allora compagno Malcom McLaren, futuro manager dei Sex Pistols, con cui apre al Londra al 430 di King’s Road, il negozio e ritrovo Leti t Rock diventato oggi World’s End, celebre per l’insegna di un orologio con le lancette che girano al contrario. Lo stile proposto da Vivienne Westwood è ribelle, fuori dagli schemi del tempo e divulgatore di messaggi politici e sociali a cui da sempre la stilista aderisce.

L’abito da sposa Vivienne Westwood

I suoi abiti da sposa sono amati anche dalle celebrità. Dita Von Teese ha indossato un abito firmato Vivienne Westwood per le nozze con Marylin Manson. Come non citare l’abito da sposa indossato da Sara Jessica Parker nel film “Sex and the city – The Movie”. Un abito in duchesse di seta avorio, doppiato in oro, con un corpetto strettissimo asimmetrico con coppe a punta e una voluminosa gonna con tulle sottostante. Complice la notorietà della serie quell’abito riscosse un successo planetario, tanto da consacrare lo stile di Vivienne Westwood anche per gli abiti da sposa. Da allora sono passati x anni e l’ultimo lavoro proposto per le spose 2021 è una collezione che racchiude tutti gli abiti che hanno percorso le passerelle dal 1995 ad oggi.  Capi di alta moda e su misura ognuno dei quali richiama i momenti più significativi dall’archivio della designer.

Leggi anche:   L'abito da sposa del 2015
Foto via Harpersbazaar

Vivienne Westwood, la collezione couture

La collezione Couture realizzata nell’atelier Londinese propone abiti con corsetti ricamati a mano in organza o lurex. Profondi spacchi, ricami floreali e importanti strascichi, con un inconfondibile richiamo allo stile vittoriano e barocco.

Vivienne Westwood, la collezione Made-to-order

La collezione Made-to Order presenta invece una selezione di accessori adattabili a tutte le esigenze. Maniche, mantelle in satin di seta di georgette, code, corsetti, bolero in duchesse di seta o tulle staccabili e adattabili ai diversi abito così che ogni sposa può rendere unico il suo look mixando, eliminando o ricomponendo i vari accessori.

Tutti gli abiti sono realizzati eticamente, in linea con la filosofia della designer, per ridurre l’emissione di carbonio. Ogni abito è infatti stato disegnato e realizzato in Inghilterra con tessuti sostenibili come Peace Silk avorio, jacquard Tiny Star in poliestere riciclato e viscosa avorio certificata Fsc, alternativa vegana alla seta.

Credits: Foto via Brides.com

Continua a leggere! Ti potrebbero interessare anche: