Quante spose durante l’organizzazione del proprio matrimonio avrebbero voluto un’amica esperta di moda, di portamento, una persona fidata e pronta a dispensare consigli e risolvere dubbi su ogni quesito. A supporto di tutte le spose arriva Tamara D’Andria – l’amica della sposa.

Tamara è una bridal stylist e sarà al vostro fianco il giorno del matrimonio. Vi aiuterà nella scelta dell’abito e degli accessori giusti, vi svelerà i segreti di un portamento impeccabile, vi sosterrà l’attimo prima di percorrere la navata, e vi assicuro che quello è uno dei momenti più emozionanti di tutto il matrimonio e sarà pronta con un kit di emergenza in caso di un orlo scucito o di un bottone staccato.

Chi è l’amica della sposa e cosa fa una bridal stylist l’ho chiesto direttamente a lei, Tamara D’Andria, che ci racconta del suo meraviglioso lavoro.

L’amica della sposa è Tamara D’Andria

Chi è e cosa fa una bridal stylist e come è nata l’idea di diventare l’amica della sposa?

Come hai accennato sono una bridal stylist, una consulente d’immagine specializzata nel look e nel portamento della sposa. Questa nuova figura è molto diffusa in America ed arrivata da pochi anni in Italia, e io sono stata tra le prime nel 2014 a specializzarmi in questa professione. Il mio ruolo è quello di essere accanto alla sposa nelle sue scelte stiliste e in tutto ciò che riguarda la sua immagine, il suo stile, gusto, la forma fisica e colori, una consulente stilistica a 360 gradi. Sono l’amica che tutte le spose vorrebbero avere ma con una marcia in più.  Ecco perché ho scelto questo nome L’AMICA DELLA SPOSA. Ho iniziato  nel 2010 aiutando alcune amiche per il loro matrimonio ed ho capito che era il lavoro perfetto per me, così dopo pochi anni mi sono specializzata nel wedding. Essendo una consulente d’immagine per la persona è stato molto semplice entrare a far parte di questo mondo.

Come si svolge la consulenza con una sposa?

Ci sono diversi tipi di consulenze che le spose possono scegliere in base alle loro esigenze e in base al periodo che mi incontrano. Ogni consulenza è personalizzata con spunti e consigli sempre nuovi. Offro diverse tipologie di servizi: la consulenza d’immagine, la consulenza in atelier e la consulenza di portamento.

  • La consulenza d’immagine

È la consulenza più completa. Serve alla sposa per individuare la propria forma fisica, lo stile, la palette dei colori amica, i tessuti che donano al proprio corpo e come creare l’armonia alla silhouette. Dopo questa consulenza la sposa è in grado di scegliere il suo abito da sposa senza troppe difficoltà, perché cresce l’auto stima, è preparata, sa cosa le dona e cosa no, conosce la differenza tra un abito a taglia ed un abito sartoriale, non entra in ansia se non riesce a trovare l’abito al primo appuntamento, conosce lo svolgimento della prova abito ed  è a conoscenza di cosa può servire per aiutarla nella scelta. Ha una durata minimo di 2 ore, si può svolgere a casa della sposa, nel mio spazio oppure online, sono tantissime le spose fuori regione che mi contattano.

  • Consulenza prova abito

Rimanendo in tema abito da sposa propongo una consulenza durante la prova abito in atelier. È un momento emozionante e allo stesso tempo stressante. Non è facile scoprirsi davanti ad una persona estranea, mostrare le proprie forme, far capire quello che si desidera, specchiarsi con l’abito che hai sempre sognato per poi scoprire che non è l’abito adatto. Le spose che mi richiedono questa consulenza hanno girato molti atelier, arrivando alla conclusione che non esiste l’abito perfetto o semplicemente vogliono farsi seguire e coccolare affidandosi ad una persona sapiente, che sappia aiutarle a valorizzarsi, guidandole nella scelta dell’abito giusto.

  • Consulenza di portamento

Terza ed ultima la consulenza di portamento. Parto subito dicendo che le spose devono essere se stesse, non siamo né a teatro né in passerella. Non è un corso di portamento ma una consulenza. Oltre ad apprendere alcune tecniche per muoversi con disinvoltura con l’abito da sposa, velo, tacchi e bouquet la sposa arriva al giorno delle nozze preparata. Conosce alla perfezione come si svolgerà la giornata, come fare l’ingresso in chiesa, come salire in auto senza stropicciare troppo l’abito, come sedersi all’altare, da che parte vanno gli invitati. Tutte queste consulenze saranno utili alla sposa anche in futuro per la vita di tutti i giorni o per un prossimo grande evento.

Leggi anche:   Fase 3, riparte ufficialmente la stagione dei matrimoni: sì a banchetti e ricevimenti

Quali sono le consulenze che le spose più ti richiedono?

Difficile rispondere, perché tutte sono molto richieste, diciamo che negli ultimi anni l’assistenza il giorno delle nozze è stata la più gettonata. Consiste in un supporto fisico e morale per la sposa e per le persone a lei vicine. Sono con la sposa durante la preparazione fino all’arrivo in chiesa, per prendermi cura di lei e rispondere alle sue esigenze. Mi occupo della vestizione della sposa e della mamma su richiesta, supporto durante gli scatti fotografici, coordinare l’uscita da casa e l’ingresso in chiesa, tutto questo in completa trasparenza e all’ombra della sposa, una figura molto presente ma riservata e professionale. Per tutte le mie spose durante l’assistenza il giorno delle nozze è compreso un kit d’emergenza pronto all’uso per qualsiasi imprevisto.

Quali sono le domande, i dubbi o le “paure” più frequenti delle spose?

I dubbi riguardano spesso l’abito. Molte spose arrivano ad una scelta per disperazione, ansia, poco budget o perché si fanno condizionare e tutte queste cose possono causare incertezza, perché c’è la consapevolezza che non ci sarà un altro matrimonio. Per quanto riguarda le paure sono tante, il matrimonio è un grande investimento fisico, economico e mentale. La differenza è che i dubbi arrivano durante il percorso della sposa le paure a pochi giorno del sì, ed io sono li per loro.

Quali sono le criticità che in genere incontri il giorno del matrimonio?

Chi mette in difficoltà ed ansia la sposa sono le mamme o i figli se la sposa ne ha. Perché la sposa non riesce a rilassarsi al pensiero che la mamma deve fare tutto da sola o che i figli possano avere bisogno di lei. Consiglio sempre di prendere una tata, un parente o un amico stretto per accudire i bimbi e di tenere distante la mamma se è un tipo ansioso ed esigente. Altra criticità è se la sposa è dimagrita o ingrassata negli ultimi giorni, ecco perché invio alle mie spose un file di cose da fare e da tenere sotto controllo qualche giorno prima del matrimonio. Altro elemento di stress è il ritardo di trucco e parrucco che può creare tensione tra fotografi, genitori, invitati e ovviamente la sposa. Il mio compito in quella giornata e quello di tenere il tempo per evitare che si arrivi in ritardo. Sono consentiti 15 minuti ma andare oltre è un segno di maleducazione per chi aspetta in chiesa. Poi mi è capitato di cucire bottoni della giacca del papà, stringere pantaloni della mamma, ricamare fiocchi delle damigelle, incollare suole delle nonne ed altri piccoli imprevisti che per me sono pane quotidiano.

Leggi anche:   Matrimonio tema shabby chic. Come organizzare un matrimonio perfetto

Qual è il consiglio che dai più spesso alle spose?

Di scegliere l’abito che desiderano senza farsi condizionare, perché quello è il loro giorno e non ce ne saranno altri. Di scegliere ed investire in un bravo fotografo perché a parte il ricordo, le foto sono l’unica cose che rimarrà di quella splendida giornata. Lo so sono di parte, ma avere una professionista il giorno delle nozze è il regalo più bello che la sposa si possa fare, questo almeno a detta delle mie spose.

Grazie a Tamara, per la sua disponibilità e la sua gentilezza.

Sapete qual è il mio consiglio? Se cercate il regalo ideale per un’amica che si sta per sposare una consulenza con l’amica della sposa non può che essere un’idea perfetta.

Continua a leggere! Ti potrebbero interessare anche: