fbpx
Cos’è la fotografia boudoir: quello che una sposa dovrebbe sapere

Cos’è la fotografia boudoir: quello che una sposa dovrebbe sapere

Pin It

La fotografia boudoir è diventata negli ultimi anni un servizio molto richiesto dalle spose e sempre più offerto dai fotografi.  Ma cos’è esattamente un servizio fotografico boduoir? La parola ha un’ etimologia francese e significa camera privata di una signora, può essere quindi una camera da letto, uno spogliatoio, un intimo salottino. L’idea e l’utilizzo di queste camere private era un concetto molto in voga nel XVIII secolo dove le donne erano solite vestirsi, truccarsi e prepararsi. Come suggerisce la parola, il set del servizio fotografico è un luogo intimo come una camera da letto, una suite di un hotel, un luogo dove poter ricreare un’atmosfera intima e familiare che permetta di rilassarsi. La fotografia boudoir appartiene al genere del ritratto. Donne reali rappresentante con immagini suggestive, con un gioco di chiaroscuri e luci morbide, nella loro intimità. Gli scatti raccontano una storia, l’anima, i pensieri e la personalità di una donna. Uno stile di fotografia semplice, pulita, delicata, sensuale ma mai volgare.

Cosa indossare durante un servizio fotografico boudoir

L’abbigliamento che le spose scelgono è quello con cui si sentono a proprio agio. Solitamente la sposa è ritratta in lingerie, ma ogni donna deve sentirsi libera di scegliere indossare ciò che preferisce tra un completino intimo, una sottoveste, una camicia, un reggicalze o una guêpièr. Non sono scatti sexy, o meglio non è questo l’intento della fotografia boudoir. Lo scopo è esaltare la bellezza della sposa con scatti che la ritraggono a proprio agio nella sua intimità. Facile a dirsi, penserete giustamente. Fondamentali nell’allestimento di un set sono accessori e make up. Il fotografo dovrà avere l’abilità di mettere a proprio agio la sposa in un contesto sicuramente diverso dal solito. Giocare con accessori, magari familiari alla sposa, possono essere d’aiuto per distrarsi dall’obiettivo e dalla presenza di altre persone durante lo shooting.

bridal boudoir

Photo via Weddingdaily

Come scegliere il fotografo giusto per un servizio di fotografia boudoir

Come quando si sceglie il fotografo per il matrimonio, così per la fotografia boudoir la scelta del fotografo si basa tutta sull’empatia. È bene che vi informate su qual è lo stile del fotografo e che ne abbiate piena fiducia. Con il fotografo andranno perse importanti decisioni per lo shooting. Assieme deciderete la location del servizio fotografico, il vostro abbigliamento, make-up, accessori e pose.

Leggi anche:   Inspiration shooting: Sunset inspiration wedding

Perché scegliere un servizio di fotografia boudoir?

Sebbene la fotografia boudoir sia tanto in voga in questo momento non vuol dire che dobbiate sentirvi “obbligate” a realizzare un servizio fotografico di questo tipo, ma credo che sia un’ esperienza di esaltazione delle bellezza femminile che almeno una volta nella vita una donna dovrebbe concedersi. La fotografia bouduoir celebra la bellezza esaltando la femminilità, senza dare molta importanza ad età e taglia. Non è importante sentirsi sensuali o proporre foto ammiccanti durate lo shooting. Ciò che vi resterà è un ritratto intimo di voi stesse che ricorderete e custodirete nel tempo.

E voi cosa ne pensate della fotografia boudoir? Vi piacerebbe realizzare un servizio fotografico in questo stile, vi incuriosisce? Scrivetemi e raccontatemi la vostra esperienza se lo avete già fatto.

Continua a Leggere! Ti potrebbero interessare anche:

 

Share This Post

Leave a reply

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code