fbpx
5 steps per iniziare ad organizzare un matrimonio a prova di wedding planner

5 steps per iniziare ad organizzare un matrimonio a prova di wedding planner

Pin It

Organizzare un matrimonio non è cosa da poco. Bisogna tenere a mente tanti aspetti e pianificare tutto nel minimo dettaglio. Per aiutavi ad iniziare con il piede giusto oggi ospitiamo nuovamente Cecila, wedding planner di Righe&Pois che ci spiegherà da dove iniziare per organizzare un matrimonio a prova di wedding planner. Buona lettura!

Come organizzare un matrimonio: i consigli della wedding planner

Come inizia la pianificazione di un matrimonio?

Molte colleghe risponderebbero dal “definire il budget”. Secondo me si deve provare a fare un grande sforzo di visualizzazione e cercare di immaginare cosa vogliamo per il giorno del nostro matrimonio. Cosa vogliamo trasmettere ai nostri invitati, chi siamo e cosa possiamo fare. Mi spiego meglio. Spesso gli sposi si basano sulle esperienze vissute ai matrimoni di altre persone o non hanno alcuna esperienza e iniziano a navigare in internet. Qui si apre un mondo di possibilità ampio, che scatena i desideri delle spose ma che allontana dall’obiettivo. Sforzatevi quindi di visualizzare, capire se vi immaginate in una villa o in un prato immenso, se desiderate fare una cena al tavolo o un brunch informale. Pensate bene ai vostri sogni e su cosa volete puntare in termini di investimento di denaro. Una volta definito questo cominciate a sondare il terreno per conoscere i prezzi dei servizi oppure affidatevi ad una wedding planner che saprà guidarvi sin da subito.

Quali sono gli aspetti più importanti da considerare?

In primo luogo il numero degli invitati, il dato da cui dipenderà l’intera spesa. Definitelo a grandi linee, giusto per capire se sarete in 40 o in 80. A seguire gli elementi fondamentali sono location e catering, esattamente in questo ordine. Dalla location dipenderà il preventivo del catering. Poi passate alle decorazioni floreali. Se vi sposate in chiesa come primissimo passo fissate la data. Potreste ritrovarvi a dover cambiare chiesa e a dover stravolgere i vostri piani.

Leggi anche:   6 idee per rendere unico il rito civile

Quale location è più indicata per un matrimonio in stile natural?

La location che consiglio, che il matrimonio sia in inverno o in estate, è quella che consente di vivere la natura e di poterla enfatizzare al suo massimo secondo quello che è il nostro concetto di stile naturale o botanico. Per esempio anche un matrimonio sul mare ha un’ambientazione naturale ma presuppone che si facciano delle scelte stilistiche differenti da un matrimonio in campagna, a partire dai fiori da utilizzare e dai materiali. Se possibile vi consiglio di scegliere location che vi permettano di avere un piano B accettabile, che vi piaccia già in partenza senza dover mettere in conto costose tensostrutture in caso di maltempo. Un piccolo consiglio? Se avete a disposizione una sala per la cena utilizzatela,  anche se l’idea di stare in un uliveto seduti sotto le stelle vi piacerebbe di più. Il momento della cena è il più breve. Riservate gli spazi più suggestivi all’aperitivo o al taglio della torta in questo modo in caso di pioggia la parte più complessa dal punto di vista logistico e organizzativo sarà già definita e a prova di imprevisto.

Quali sono gli aspetti da non trascurare per un matrimonio in stile natural?

Personalmente amo le stationery, che altro non sono che i coordinati grafici. Grazi agli elementi grafici riusciremo a far percepire subito agli ospiti che il matrimonio sarà in stile naturale sin dalla consegna delle partecipazioni. Altro elemento da non sottovalutare sono gli allestimenti floreali. Dalla scelta dei fiori utilizzati ai supporti come vasi, cassettine, runner di foliage e qualunque cosa vi venga in mente per allestire la location.

Leggi anche:   Inspiration board: matrimonio tropicale

Come fare a non organizzare un matrimonio uguale agli altri?

Consiglio sempre di partire dalla coppia, dal capire chi siamo. Ognuno di noi ha un modo differente di interpretare le cose e da questo parte la personalizzazione del matrimonio. Un matrimonio in stile country ha delle caratteristiche ben precise ma basta un dettaglio, una preferenza della sposa, il suo gusto a farlo diventare diverso. Inoltre non dimenticate mai i vostri ospiti: sono loro gli invitati ad una festa in cui devono stare bene. Una festa che parla di voi a loro.

Diamo appuntamento a Cecilia alla prossima settimana. Di cosa vi piacerebbe che parlassimo nel prossimo post? Scrivetemi e raccontatemi. Vi ricordo che ancora per poco potrete prenotare una consulenza gratuita con Cecilia via skype! Basta registrarsi e seguire il link.

Continua a leggere! Ti potrebbero interessare anche:

Share This Post

Leave a reply

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code