fbpx
Chi è e cosa fa un wedding planner. Vi presento Cecilia Buonomo

Chi è e cosa fa un wedding planner. Vi presento Cecilia Buonomo

Pin It

Qualche tempo fa è partito un nuovo progetto, una collaborazione con Cecilia Buonomo, wedding planner di Righe&Pois Natural Weddings. Cecilia è una wedding planner innamorata del suo lavoro, appassionata  e creativa. Ha scelto di mettere la sua originalità a servizio di tutte quelle coppie che sono alle prese con l’organizzazione del proprio matrimonio.  Anche se avete già avuto modo di vedere alcuni dei suoi lavori qui sul blog, ho deciso di presentarvi Cecilia e il suo lavoro nel particolare.

Sappiamo un pò tutti chi è e cosa fa un wedding planner, ma sono sicura che molti sposi si chiedono perché sia così necessario avere qualcuno che si occupi dell’organizzazione del matrimonio, aggiungendo una riga, alle già tante voci di spesa.

Ecco perché voglio non solo presentarvi Cecilia Buonomo, ma anche spiegarvi chi è e cosa fa un wedding planner  e del ruolo fondamentale che avrà il giorno del vostro matrimonio permettendovi  di trascorrere una meravigliosa giornata senza alcun pensiero.

wedding planner

Com’è nata l’idea di Righe&Pois Natural Weddings?

Per me la Natura rappresenta autenticità. È autenticità. Natural Weddings è nata con la duplice accezione di ispirarsi alla natura nella creazione degli allestimenti ma anche con l’intenzione di far emergere la parte più autentica di ognuno di noi, in questo caso degli sposi. Spesso in occasioni sociali come il matrimonio tendiamo ad omologarci ad altri, ad imitare altre coppie o a fare delle scelte dettate da chi ci ha preceduto o solo perché per convenzione si fa così.

Ci spieghi cosa fa un wedding planner e quali sono i servizi che offre?

Un wedding planner così come già annunciato dalla parola Planner si occupa di pianificare. Di organizzare tutte le attività connesse con il giorno del matrimonio e in generale della festa di matrimonio. I servizi principali sono l’organizzazione dell’intero evento, come la selezione, il coordinamento, il briefing di tutti i fornitori coinvolti che a volte possono essere anche più di 15. Il wedding planner segue passo per passo l’avanzamento dei lavori aiutando gli sposi nella scelta dei fornitori e a delineare l’evento: i momenti salienti, come sfruttare al massimo le opportunità che ci da la location, eventuale piano B, e a volte anche C! Coordina tutti i momenti della giornata e gestisce gli orari di arrivo degli ospiti, degli sposi e dei fornitori. Sapevate che la torta nuziale è sempre l’ultima ad arrivare? La pasticceria deve sapere per che ora consegnarla se non sono disponibili frigoriferi abbastanza capienti o se la torta va decorata al momento, ad esempio con dei fiori freschi.

Leggi anche:   Wedding Tips: i consigli dei professionisti per organizzare un matrimonio perfetto

Un altro servizio è il coordinamento del solo giorno del matrimonio: gli sposi selezionano e si interfacciano con tutti i fornitori e interpellano il wedding planner a lavoro concluso. Sarà compito del wedding planner verificare gli accordi di fornitura presi, segnalare eventuali criticità e coordinare i fornitori il giorno dell’evento. Questo servizio richiede circa 3 settimane di lavoro prima del matrimonio e la presenza per tutta la durata del matrimonio.

wedding planner

Com’è nata la passione per questo lavoro?

Mi sono approcciata per caso al mondo dei matrimoni. Una mia collega di università ha scritto una tesi sull’argomento. Poi ho cominciato a organizzare eventi nel settore enogastronomico e a seguirli come ufficio stampa. Nel frattempo molte delle mie amiche si sposavano e la bellezza che si respira durante i matrimoni mi ha travolto. Ogni matrimonio è un evento a sé, con varie sfaccettature e pone l’attenzione più o meno su quegli aspetti a cui teniamo di più. Mi piace sperimentare cose nuove ma soprattutto trovare l’allestimento della location che più riflette le personalità degli sposi e degli invitati che, non dimentichiamoci, devono star bene e potersi godere in tranquillità la giornata.

Perché una coppia dovrebbe decidere di affidarsi ad un wedding planner e a te in particolare?

Reputo che l’evento matrimonio sia molto personale, che gli sposi devono essere liberi di compiere le loro scelte nella più totale libertà. Consiglio di rivolgersi ad un wedding planner non solo quando non si ha tempo di dedicarsi all’organizzazione o se si è particolarmente ansiosi ma soprattutto perché un wedding planner conosce bene il mercato, sa a chi affidarsi per servizio e professionalità e quali soluzioni sono più adatte agli sposi e ai loro invitati. Insomma sa cosa e come cercare.

Il mio è un approccio molto legato alla natura, i miei migliori alleati sono i fioristi. Le ambientazioni che prediligo sono quelle all’aperto, da poter disegnare dalla A alla Z!

Amo tutto ciò che riguarda la wedding stationery, ovvero il coordinato grafico, ritengo siano elementi che garantiscono una grande personalizzazione all’evento. Nel mio caso non lavorando con le provvigioni dei fornitori gli sposi possono scegliere cosa affidarmi approfittando delle agevolazioni che mi riservano i miei partners. Per loro avere una persona che coordina tutto l’evento è garanzia di pochi incontri mirati, lavoro programmato e definito nei minimi dettagli.

Leggi anche:   11 nuove tendenze per il matrimonio 2015

Nell’organizzazione di un matrimonio qual è il momento più importante?

Il momento fondamentale per me è capire le reali esigenze degli sposi quindi è molto importante il primo contatto, il primo incontro così da poter delineare subito un piano di lavoro. Una volta impostato con chiarezza cosa vogliono gli sposi e con quale budget reale stiamo lavorando si può realizzare tutto!

wedding planner

Come si calcola il budget?

Il budget deve essere stabilito, almeno in parte, all’inizio della progettazione dell’evento. Dobbiamo capire quali sono i margini su cui operare perché si rischia di non soddisfare le aspettative della coppia.

Propongo sempre agli sposi di indicarmi un budget anche indicativo. Poi attraverso una simulazione di budget (si va a ripartire tra le voci di spesa il budget) si verifica che sia adeguato alle esigenze. Se non lo è propongo delle soluzioni per rimane all’interno della cifra prefissata.

Altro modo che applico quando gli sposi non sanno quanto potrebbero costare i servizi richiesti, è quello di proporre loro una simulazione di budget dove per ogni servizio, specifico un prezzo calcolato in base alla mia esperienza e al mercato di riferimento, nel mio caso Lucca e dintorni. Due punti importante da mettere subito in chiaro sono l’eventuale costo della location e il costo del catering che sono le voci di spesa più alte. Una soluzione per diminuire queste due voci è scegliere un ristorante o una villa con ristorazione interna.

wedding planner

Quanto può costare oggi sposarsi?

Per un matrimonio di circa 100 invitati il budget di partenza deve partire almeno da 16000 euro (inclusi i servizi di base come location, catering, fiorista, wedding planner, wedding stationery, dj e servizio fotografico).

Ci si può sposare ovviamente anche con un budget più basso scegliendo soluzioni alternative e più originali come un brunch o un pizza party e magari optare per allestimenti floreali con piante o aromatiche.

Leggi anche:   Inspiration board: un matrimonio minimalista in bianco e verde

Qual è la tendenza che in questi anni ti è piaciuta di più e perché?

I corner tematici! Sono degli elementi che oltre a dare un servizio agli ospiti ci danno l’opportunità di far capire subito agli invitati quale sarà il mood della festa o di sorprenderli in un momento particolare del ricevimento. Uno dei corner tematici che amo di più è il flower bar. Tutti gli ospiti possono portare a casa dei mini bouquet o delle composizioni di fiori secchi che andranno a decorare la loro casa. Si può semplicemente allestire con gli scarti dei fiori utilizzati per le decorazioni.

Qual è il progetto che ti è piaciuto di più seguire?

Il progetto che ho amato di più è sicuramente stato quello del matrimonio di un’aspirante wedding planner. La creatività di due persone che hanno la stessa visione mi ha messo a dura prova ma allo stesso tempo stimolato ancora di più a creare qualcosa di particolare. Inoltre il matrimonio si svolgeva su ben tre location con tre allestimenti differenti e questa è stata la vera e propria sfida.

wedding planner

A quali progetti stai lavorando in questo momento?

Ho avviato diverse collaborazioni con attività della zona perché credo molto nel nostro territorio e nell’unicità dei prodotti che molti artigiani riescono a creare. Un altro progetto che sto portando avanti è lo studio di allestimenti e scelte totalmente sostenibili. Utilizzo scarti di rami da potatura e fiori spontanei, pezzi di arredamento che possono essere poi riutilizzati a casa degli sposi come ricordo indelebile del matrimonio, carta seminabile per tutta la stationery, essiccatura dei fiori usati nell’allestimento e bomboniere commestibili.

wedding planner

Per tutti i miei lettori c’è una piccola sorpresa! Cecilia, vi aspetta su skype per una consulenza gratuita. C’è tempo fino al 15 maggio.  Affrettatevi ad iscrivervi ed iniziate ad organizzare un matrimonio perfetto.

Scrivetemi e raccontatemi come immaginate il vostro matrimonio e se avete avuto esperienze con wedding planner.

Continua a leggere! Ti potrebbero interessare anche:

 

 

Share This Post

Leave a reply

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code